COSI’ E’ DECISO L’UDIENZA E’ TOLTA…

Allora,
benedetta Enel nonostante i rincari.
Il fatto è questo: ieri ore 12.00, ovvero 2 ore minimo al mio pranzo e infinite ore alla fine della mia giornata lavorativa.
Mi chiamano dal centralino, che nel pomeriggio l’Enel avrebbe tolto la corrente, per cui la direzione aveva pensato di concedere a tutti il lusso di mezza giornata di ferie, approfittando anche della ricorrenza del santo carnevale. Sbigottita da cotanta magnanimità, ed ancora più sorpresa dal fatto che l’enel l’ha tolta prima delle due, la corrente (nel pieno di un mio farneticante saluto in msn, che sarà arrivato a metà risultando ancora più farneticante, ma tanto si sa già che farnetico…) per cui sono potuta andare a pranzo ad un’ora decente, quindi da mia madre, ed ho mangiato dopo tempo immemore un piatto di pasta come si deve senza utilizzare l’imbuto come mezzo di immissione.
Dopodichè di avere il pomeriggio libero non mi sembrava vero. Ci ho messo un pò a realizzare e tirar giù una lista di cose che avrei dovuto fare, quelle cose che di solito quando sei al lavoro dici, mannaggia oggi volevo fare questo, oggi volevo fare quello, quando ho tempo faccio quest’altro….Perchè sempre capita che quando sei satura di impegni fino al collo ti vengono dodicimila cose in testa che avresti potuto fare nel frattempo, mentre quando poi il  tempo a disposizione ce l’hai  d’improvviso ti viene il buio in testa e non sai che fare, e quelle cose che devi fare sono talmente tante che senza un obbligo non riesci a metterle in fila in ordine di priorità. Questa cosa mi succedeva sempre dopo un esame. Che io gli esami li preparavo in tempi decisamente record, per cui quelle due settimane erano intensisive tipo molletta sui capelli non più tolta per quindici giorni e 16 ore di studio al giorno di fila. In quei 15 giorni facevo milioni di progetti libidinosi, salvo poi venire colta dalla depressione post esame subito dopo, che mi svegliavo al mattino e la vita mi sembrava esageratamente vuota (va bè, poi mi abituavo in fretta e con tutti i comfort al vuoto, ma la mattina dopo l’esame era dura…e lo sapevo talmente bene che alla fine, per evitare sta cosa, mentre studiavo e mi venivano le idee me le segnavo in un foglietto….!!!!!!!!!!!).
Dunque mi sentivo un pò così, dopo aver mangiato da mamma e guardato in panciolle beautiful e one hundred windows 🙂 E adesso????
Poi ho pensato: ok, al diavolo le cose che DEVO fare…oggi giornata dedicata a me…
sicchè mi sono organizzata una bella chiacchierata dalla maga davanti ad uno dei suoi speciali caffè, poi l’estetista che non mi vedeva dai tempi preistorici, un giro per il carnevale cittadino con la stella mia in maschera, poi in piscina con calma (che uscendo mi sono pure ascuigata i capelli!!!)…giro di shopping,  aperitivo alla galleria (che poi io di solito i locali troppo trendy….), poi cena a casa preparata con cura con 5 persone invitate che a casa mia più di 5 serve la bombola di ossigeno che per tutti non ce n’è….poi cinema….e birretta post cinema (veramente sostituita in loco con una più sana tisana depurante, con buona pace del camerire!!!!!!!!).
Tornando a casa la riflessione è stata la seguente: è se da grande volessi fare la mantenuta???????Come ho fatto a non pensarci prima??????????????????????????????
 
Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: